Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Autentiche atti veicoli usati

Ecco l'art. 7 del DL n. 223 del 4 luglio 2006 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica,

nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale" del Ministro Bersani: "...

L'autenticazione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione di beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi può essere richiesta anche agli uffici comunali ed ai titolari degli Sportelli telematici dell'automobilista di cui all'art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, che sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, salvo i previsti diritti di segreteria, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego."

 

 Il Decreto è entrato in vigore dal 04 Luglio 2006 (Gazzetta ufficiale 153 del 04 Luglio 2006). 


sportello-telematicoPrime indicazioni:
- riguarda esclusivamente i veicoli già iscritti al P.R.A.;
- la documentazione che il venditore deve presentare è rimasta invariata;
- l’autentica può avvenire unicamente presso la sede dello STA, in Comune o davanti ad un Notaio;
- la marca da bollo va comunque apposta.

Il nostro ufficio, in quanto STA, dalla data odierna è organizzato per autenticare gli atti.

 

 

Si allega circolare dell’ ACI 11898/P-DSD del 06/07/2006 inerente alle nuove procedure operative.