Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Neopatentati auto: regole e limitazioni

Che veicolo può guidare un neopatentato? I neopatentati titolari di patente di categoria B, nel primo anno successivo al conseguimento della patente, hanno delle limitazioni specifiche.

La limitazione sulla potenza delle auto condotte dai neopatentati, prevede che il veicolo:

- non superi la potenza di 70 kW, nei veicoli M1 (destinati al trasporto di persone con un numero di posti a sedere non superiore a 9, compreso il conducente);
- non superi la potenza specifica riferita alla tara, superiore a 55 kW/t.
La potenza specifica (PS) si ricava dividendo la potenza espressa in kW per la tara del veicolo espresso in tonnellate che si trovano consultando la carta di circolazione.

I neoautomobilisti possono anche molto comodamente consultare il sito del Portale dell'Automobilista (clicca QUI), semplicemente digitando la targa dei veicolo. Apparirà immediatamente l'indicazione se il veicolo può essere guidato da un neopatentato.

Si precisa che tale limitazione specifica ha una durata di un anno, mentre altre limitazioni come il tasso alcolico o i limiti di velocità durano tre anni.
Il mancato rispetto del divieto, potrebbe costare caro, in termini di sanzione pecuniaria e di sospensione della patente.

Eccezione: la limitazione su esposta non si applica quando il neopatentato si trova alla guida di un veicolo al servizio di una persona diversamente abile, naturalmente a condizione che la stessa sia munita dell'apposito contrassegno di circolazione e che la persona sia a bordo del veicolo.