Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Previsto aumento delle tasse sulle autovetture aziendali

3 novembre 2019 - Tassa sulle auto aziendali fino al 100% per i modelli più inquinanti. Per gli altri modelli la tassa passa dal 30 al 60%, esenti dall'aumento invece le auto elettriche e ibride. Per Aniasa una misura assurda.

La legge di bilancio 2020  interviene sulle auto aziendali concesse in uso promiscuo ai propri dipendenti. In sostanza si tratta di una riduzione degli incentivi attuali, modulato in funzione delle emissioni. Fino ad ora le autovetture concesse in fringe benefit erano tassate al 30%.  Con la nuova legge di bilancio, se approvata,  i benefici restano immutati al 30% per le auto elettriche ed ibride, mentre per le auto “poco inquinanti” l’imponibile a carico del dipendente passa dal 30% al 60%, per le auto super inquinanti arriva invece al 100%, fatta eccezione per chi fa il rappresentante.

Per Aniasa una misura che affossa definitivamente il mercato dell’auto e che colpisce in busta paga circa 2 milioni di lavoratori.